Casa » centro-informazioni »Tipi » Design umano – Riflettori

Design umano – Riflettori

    • I Riflettori sono l’1% della popolazione mondiale.
    • Il Riflettore prende il nome dalla natura della sua aura riflettente.

  • L’aura del Riflettore resiste, campiona e riflette altre aure
  • Il Riflettore è un saggio osservatore della vita con il grande dono di leggere altre persone.
  • I Riflettori devono aspettare un ciclo lunare completo prima di prendere decisioni importanti per la loro vita.
  • I Riflettori hanno l’opportunità di una vita mistica a causa della loro apertura.
  • Di grande importanza per i Riflettori è trovare l’ambiente perfetto in cui vivere (rifugio, comunità) e persone di supporto con cui vivere.
  • I Riflettori dovrebbero conoscere i transiti quotidiani dei pianeti per vedere l’effetto che ha su di loro in quel giorno.
  • L’aspetto più affidabile del design del Riflettore è il loro Profilo e il Colore Motivazionale
  • Altre persone vedranno sempre aspetti di se stessi quando incontrano un Riflettore.
  • I Riflettori non hanno centri attivi nel loro corpo
  • I Riflettori riflettono l’energia e le emozioni provenienti dai pianeti in transito e dal loro ambiente circostante.
  • I Riflettori sono destinati ad essere al centro della loro comunità. Sanno esattamente quando una comunità funziona correttamente e quando non.

Il Riflettore nel dettaglio

Il Riflettore ha uno straordinario Design Umano. Costituiscono solo l’1% della popolazione mondiale e sono completamente diversi dal modo in cui opera l’altro 99% degli esseri umani.

 

I Riflettori non hanno energia o centri di sensibilizzazione accesi o attivati alla nascita. Ogni centro del loro design è completamente bianco. Di conseguenza, proiettano un’illusione di se stessi che non ha nulla a che fare con chi sono veramente.

 

A prima vista, con tutti quei centri inattivi, sembrerebbe che un Riflettore si avvalga costantemente delle energie e delle emozioni degli altri. Senza schemi precisi.

 

Se parliamo di qualsiasi altro tipo di essere umano, questo sarebbe davvero il caso. Un centro aperto inattivo è sempre vulnerabile agli effetti di altre persone.

 

Ma la differenza fondamentale con un Riflettore è la natura della loro aura elettromagnetica. La nostra aura umana rappresenta il campo energetico olistico che circonda in modo unico ognuno di noi. Questa aura è la nostra firma elettromagnetica personale e dice a ogni essere vivente intorno a noi ciò che siamo. Questa aura si estende fino a 3 metri intorno all’intera circonferenza del nostro corpo. Avere un’aura ci dà anche la capacità di leggere e interpretare le aure degli altri.

 

L’aura del Riflettore è un’aura “resistente” che fa due cose in modo univoco. In primo luogo campiona o “testa” le aure delle persone intorno a lui prendendo solo un piccolo pezzo di ciò che riceve. In secondo luogo riflette tutto ciò che riceve dall’altra persona.

 

Questa aura resistente funziona come meccanismo di protezione per il Riflettore. Protezione dall’essere sopraffatti dalle emozioni e dalle energie delle persone che lo circondano.

 

È anche ciò che fa sembrare il Riflettore un camaleonte per il resto di noi. Un camaleonte che si fonde con tutto ciò che c’è intorno. I Riflettori diventano il loro ambiente. Lo fanno in modo del tutto naturale, ma spesso si sentono invisibili agli altri a causa di esso.

 

Altre persone vedranno sempre aspetti di se stessi quando incontrano un Riflettore; quindi i Riflettori devono essere consapevoli della persona con cui hanno una relazione.

 

Un Riflettore dovrebbe guardare se stesso interagire con altre persone per vedere quali aspetti negativi e positivi queste persone porteranno in una relazione.

 

Se la persona è positiva e felice con il Riflettore, egli rifletterà questo. Ma se sono corrotti o manipolatori, rifletteranno anche quel comportamento!

 

Quindi i Riflettori dovrebbero dedicare un po’ di tempo a rendersi consapevoli di ciò che è in realtà sono e ciò che stanno riflettendo. Ci vorrà un po’ di pratica ed è solo nel tempo che conosceranno il loro vero sé.

 

I Riflettori stanno camminando in una ‘bolla’ d’aura protettiva che non si collega affatto ad altre persone. E questo rende le relazioni personali più difficili per i riflettori rispetto al resto di noi. L’aura che si avvicina più di tutte a quella del Riflettore è l’aura del Manifestatore.

 

Il Manifestatore non “campiona” e “riflette” le aure di altre persone che “respinge” quelle aure. Tuttavia, proprio come il Riflettore, l’aura del Manifestatore è progettata come uno scudo protettivo resistente dalle aure di altre persone.

 

I Pianeti

Un fattore importante che rende davvero i riflettori diversi è l’effetto profondo che il movimento dei pianeti ha sulla loro vita quotidiana. Questo è quello da cui la loro aura resistente non può proteggerli.

 

I pianeti che transitano attraverso le loro orbite regolari attivano e disattivano continuamente le nostre “porte” in tutti i nostri progetti. Ma solo i Riflettori ne risentono profondamente di questi effetti.

 

I non-Riflettori ricevono solo una piccola parte degli effetti di questi pianeti in transito. Si arriva a sperimentare un po’ delle energie e delle emozioni rese possibili dal transito dei pianeti.

 

Ma i Riflettori ottengono di tutto e di più! Risentono profondamente di tutti gli effetti energetici dei pianeti.

 

Alcuni dicono che questa è la cosa più importante per cui i Riflettori sono davvero qui. Sono qui per mostrare a tutti noi gli effetti completi del continuo movimento dei pianeti sugli umani.

 

Le attivazioni delle porte che arrivano tramite altre persone all’interno dell’aura del Riflettore hanno un impatto minimo sui riflettori. Ma le attivazioni di porte provenienti da altre persone all’interno del resto dei tipi hanno un impatto importante su di loro. Allo stesso modo, i movimenti del pianeta hanno un effetto limitato e poco profondo sui non-Riflettori, ma un effetto importante sui Riflettori.

 

I Riflettori operano in modo totalmente opposto all’altro 99% del mondo.

 

Decisioni

I Riflettori non hanno un’area decisionale all’interno di sé su cui poter contare.

 

I Generatori possono contare sul loro Centro Sacrale per il processo decisionale. Le persone con autorità decisionale del Centro Splenico possono contare sulla spontaneità delle loro decisioni.
Coloro che hanno il Centro del Plesso Solare attivo devono aspettare la chiarezza assoluta attraverso la loro onda emotiva prima di prendere qualsiasi decisione, ma possono ancora contare su di esso poichè sarà lì per loro. Anche le persone con cuore o centri di sé che dominano le loro decisioni hanno un meccanismo affidabile, anche se più delicato. Ma i riflettori? Non hanno attivazioni del centro. In che modo i Riflettori dovrebbero prendere decisioni affidabili per la loro vita?

 

I Riflettori, in modo unico, hanno un rapporto molto stretto con la luna. Vivono in un fuso orario tutto loro. È il fuso orario del ciclo lunare. È questa vicinanza alla luna che offre al Riflettore la capacità di prendere decisioni in modo affidabile. Ma per prendere la giusta decisione il Riflettore ha bisogno di aspettare l’intero ciclo lunare di 28 giorni prima di prenderla. E naturalmente questa è una cosa molto difficile da fare!

 

Ma è importante che i Riflettori non si affrettino a prendere decisioni. Quando qualcuno scopre che sono dei Riflettori per la prima volta essi dovrebbero iniziare a spiegare alle altre persone che è malsano per loro affrettarsi nel loro processo decisionale.

 

È anche utile per i riflettori monitorare il transito quotidiano dei pianeti e l’impatto che questo avrà su di loro per quel giorno. Il grafico di transito giornaliero mostra le attivazioni delle porte in tutti gli esseri umani per quel giorno come risultato della posizione attuale dei pianeti. Queste attivazioni (a seconda delle porte coinvolte) possono attivare centri, formare canali o aggiungere ulteriori porte attive ad un centro esistente.

 

Così, quando il grafico giornaliero è quello di un Manifestatore, che è ciò che sarà il Riflettore, o un Generatore o un Proiettore.

 

I riflettori possono davvero utilizzare questo a loro vantaggio. Guardando avanti nel tempo ai grafici di transito per i giorni futuri i Riflettori sapranno esattamente quanto energici si sentiranno. Così possono selezionare i loro giorni Manifestatori, Generatori e Generatori Manifestanti quando hanno bisogno di essere davvero produttivi! E forse non impegnarsi così tanto nei giorni del Proiettore.

 

La cosa importante che il Riflettore deve ricordare è che questo transito non è chi sono realmente, stanno solo riflettendo. L’aspetto più affidabile per stabilire la personalità dei Riflettori sarà il loro profilo e il colore motivazionale. Questi aspetti del Riflettore non sono influenzati dai pianeti in transito o da persone che si spostano all’interno o all’esterno dell’aura del Riflettore.

 

I Riflettori troveranno anche utile parlare con gli altri e ascoltare obiettivamente il feedback durante il loro processo di 28 giorni per prendere qualsiasi decisione. Dovrebbero anche cercare di avere la stessa conversazione con persone diverse per confrontare le diverse opinioni e le possibilità di qualsiasi situazione.

 

Quattro delle decisioni più importanti che un Riflettore dovrà prendere correttamente

nella vita sono:

– Dove vivono

– Con chi vivono

– Dove lavorano

– Con chi lavorano

 

Essi riflettono la comunità e le condizioni della comunità e dell’ambiente che li circonda.

 

Se la comunità in cui vivono è solidale e nutriente, fiorirà e continuerà a fiorire. Se non lo è, la vita può diventare molto deludente per il Riflettore.

 

e i Riflettori padroneggiano davvero i loro disegni umani, hanno la possibilità di diventare le persone più sagge e più obiettive tra di noi.