Casa » centro-informazioni »Tipi » Human Design – Il Manifestatore

Human Design – Il Manifestatore

  • I Manifestatori sono quasi il 9% della popolazione mondiale.
  • Il Manifestatore prende il nome dalla sua capacità di manifestare liberamente e correttamente senza riferimento a nessun altro.
  • Possono farlo perché hanno almeno un Centro Motore (ma NON il Centro Sacrale) collegato al Centro della Gola.


  • Il Manifestatore è stato progettato per avere un impatto sul mondo e sugli altri.
  • Strategia – Se il Manifestatore informa (chiunque sul quale essi possano avere un impatto) prima di agire la resistenza naturale e il sospetto che incontrano da parte degli altri si dissolvono.
  • Un Manifestatore deve sempre fare riferimento alla sua Autorità Interiore prima di agire.
  • I Manifestatori che non seguono la loro Strategia e Autorità Interna incontreranno grande resistenza e sospetto da parte di altre persone. Questo crea profondi livelli di rabbia nel Manifestatore. La rabbia soppressa si accumula e provoca sintomi di stress biologico che porteranno a problemi di salute più avanti nella vita.
  • L’aura del Manifestatore respinge le altre aure. I Manifestatori non sono progettati per essere persone inclusive!
  • I Manifestatori sono un ritorno alla nostra storia pre-democratica come esseri umani quando i monarchi assoluti (e di solito non eletti) erano richiesti come governanti. Nella società democratica di oggi questo tipo di governo autocratico non è accolto o richiesto nelle società sviluppate. Questo è il motivo per cui i Proiettori sono i leader naturali di oggi – sono progettati per essere e godere del ruolo di leader o di guida democraticamente eletta.
  • Ci sono tre diverse varianti dell’Autorità Interna del Manifestatore.
  • Nessun altro tipo è progettato per agire o manifestare liberamente senza aspettare altre persone (generatori, generatori e proiettori di manifesti) o il ciclo lunare (riflettori).
  • I Manifestatori non sono naturalmente progettati per essere giocatori di squadra. O sono il leader o il lupo solitario. Cercano sempre di portare avanti ciò che desiderano e resistono alla direttive e al controllo degli altri. Questa resistenza alla direttive degli altri potrà essere o velata o evidente. Ma è sempre lì. I Manifestatori sono più felici quando vengono lasciati soli a fare le proprie cose.

Il Manifestatore

I Manifestatori sono il 9% della popolazione mondiale I
Manifestatori spesso si sentono diversi dagli altri, e spesso si chiedono il perché.

Hanno accesso ad un potere incredibile che può essere attivato all’improvviso e senza preavviso. Questo a volte può spaventare gli altri e, a volte, anche il Manifestatore stesso!

I Manifestatori devono avere il controllo della loro vita e odiano davvero chiunque gli dica cosa fare o come farlo. Hanno bisogno di quanta più libertà possibile per vivere la loro vita e per ritagliarsi il proprio destino secondo le proprie regole.

Non sono qui per aspettare, sono qui per iniziare e avere un impatto sugli altri e sul mondo che li circonda. Se non ottengono la libertà d’azione di cui hanno bisogno, fate attenzione! Da bambino molti Manifestatori erano limitati dai genitori, dagli insegnanti e da altri adulti significativi nella loro vita che li ritenevano problematici o difficili in qualche modo. La risposta di questi adulti è stata cercare di controllare il bambino Manifestatore fisicamente (limitando la loro libertà di movimento) o con regole molto severe.

Sfortunatamente, pensavano di prendersi cura e aiutare il bambino Manifestatore. Non avevano idea che questo bambino sapesse già cosa voleva fare e quando voleva farlo. Naturalmente, per tutti i bambini, alcune regole sono importanti, ma troppe possono essere molto dannose, soprattutto per i bambini Manifestatori. Per il bambino Manifestatore l’imposizione di significative restrizioni artificiali da parte degli adulti nella loro vita di solito ha un effetto devastante sulla loro psiche più avanti nel
corso della vita. Per il bambino Manifestatore tutto ciò sembrava essere una punizione e spesso crescono come persone molto arrabbiate e spesso “fuori luogo”; allontanandosi dagli altri.

Alcuni Manifestatori vanno completamente verso la direzione opposta e diventano persone che si compiacciono di evitare scontri difficili che possono aver avuto da bambini. Nessuno dei due modi di vivere è salutare per un Manifestatore. Alcuni Manifestatori, in particolare gli uomini, possono anche diventare violenti e molto arrabbiati a causa del controllo e delle limitazioni che hanno vissuto da bambini. Possono reagire molto duramente con chiunque nella loro vita adulta, stia cercando o è anche solamente percepito come qualcuno che in qualche modo stia tentando di controllarli o manipolarli. I Manifestatori sono molto sensibili e “sintonizzati” quando sono autorizzati ad essere se stessi.

Hanno una curiosità naturale e sono l’unico tipo che può veramente avviare l’azione liberamente. Gran parte della nostra società mondiale premia i “produttivi”, ma in verità solo i Manifestatori possono avviare un’azione e “fare qualcosa” senza dover aspettare in qualche modo. Ed è un ottima cosa per loro essere in questo modo! È molto nocivo per l’altro 91% del mondo iniziare in questo modo. Ma anche i Manifestatori devono essere coinvolti con altre persone! Per sopravvivere in un mondo di persone che non hanno idea di chi siano e di cui diffidano immediatamente (a causa della loro aura repellente) è dunque meglio avere una strategia per superare questo.

Human Design stabilisce che la strategia ideale per i Manifestatori è quella di “informare gli altri prima di agire”. Cosa è un consiglio sensato? In pratica questa strategia per un Manifestatore, è come mettere un mantello rosso davanti al toro! Conosco diversi Manifestatori che odiano ancora farlo perché pensano di dover in qualche modo chiedere il permesso di fare quello che vogliono. Il permesso è qualcosa che un Manifestatore detesta dover chiedere! Porta in superficie tutte le loro storie di controllo, l’orrore dell’infanzia! Suggerisco sempre ai Manifestatori che iniziano a informare con la frase “Ti sto solo facendo sapere”. Non usare qualcosa come “Ti dispiace” o “Va bene per te”.

Ti sto solo facendo sapere è ciò che dice già tutto. Non stai chiedendo il permesso, stai solo affermando quello che stai per fare. Quindi, in sostanza, questo è tutto ciò che la strategia del Manifestatore richiede. Basta dire a coloro che sono interessati, quello che stai per fare e poi farlo! L’unica differenza è per i bambini Manifestatori.

La strategia di un bambino Manifestatore è che dovrebbero imparare a chiedere il permesso, che può poi naturalmente diventare “informare” crescendo. Ogni “tipo” di essere umano ha una strategia e questa per i Manifestatori è in un certo senso la più artificiale – a differenza delle strategie degli altri “tipi” che sono elementi cruciali per vivere correttamente come se stessi.

I Manifestatori saranno ancora in grado di “iniziare” in modo sano se informano o meno, ma questa strategia permetterà di incontrare meno ostacoli. Per evitare il confronto tutto ciò che un Manifestatore deve ricordare è far sapere alla gente; tenere le persone informate delle proprie intenzioni e azioni. Questo processo di informare gli altri di solito impedirà alle persone di ostacolarvi in qualche modo o di cercare di controllare il Manifestatore perché non sanno cosa accadrà dopo. Informare ridurrà anche notevolmente la tendenza dei Manifestatori verso la rabbia perché le persone non gli daranno più molte ragioni per arrabbiarsi.

Anche se questa è una strategia molto utile, alcuni Manifestatori la prendono troppo seriamente. Informano chiunque, tutti. Ma in realtà è solo auspicabile informare quelle persone che saranno effettivamente interessate dalla vostra azione imminente. Non è affatto auspicabile dire a tutti, in ogni momento quello che stai facendo!

Il futuro dei Manifestatori

Fin dall’inizio dell’ umanità i manifestatori sono stati i governanti, i responsabili della legge e i decisori. Il potere era all’ordine del giorno e i Manifestatori vincono sempre quando si tratta di manifestare il potere puro e crudo. Possono uscire con un formidabile impeto di energia da uno stato di stallo in un nanosecondo! Ma nel mondo di oggi l’accento è posto sugli imprenditori, la democrazia, la condivisione, la cooperazione, il potere decentralizzato. I governanti assoluti non sono i benvenuti! Lo scopo del Manifestatore sembra essere stato superato e il nuovo ordine mondiale è stato ripreso dagli altri tipi.

I proiettori sono le nostre guide naturali e leader democratici. Generatori e Generatori Manifestanti sono i costruttori che stanno iniziando ad imparare che sono altrettanto potenti come i Manifestatori se seguono le loro strategie in modo efficace. Anche i Riflettori hanno un ruolo di valore da svolgere nella società odierna. Ma i Manifestatori? Dove si inseriscono adesso? Penso che questo cambiamento nel ruolo del Manifestatore puro sia per loro una vera opportunità di evolversi. I Manifestatori che nascono oggi hanno l’opportunità di rilassarsi, essere liberi e divertirsi nella loro vita! Invece di essere governanti autocratici possono essere, misurati dall’impatto iniziatore che hanno sul mondo.

Possono avviare grandi progetti e sforzi, ma raramente li portano a termine. La palla di solito deve essere passato al gruppo Generatore che ha il potere di rimanere. Ma senza la forza iniziale e il potere che i Manifestatori possiedono, molti progetti non sarebbero mai iniziati in primo luogo. I Manifestatori sono ancora l’unico tipo di essere umano progettato per iniziare liberamente e senza precedenti. All’improvviso, inaspettatamente vedono qualcosa e succede. Una qualità preziosa da avere.

Si può fare affidamento su di essi per uscire dall’anonimato, per rompere gli schemi, per provare qualcosa di nuovo e di diverso. Se ai Manifestatori viene dato questo livello di libertà, saranno davvero in grado di portare le loro uniche qualità in questo mondo. I Manifestatori non hanno un modello di lavoro stabilito. Non sono progettati per lavorare dalle 9 alle 5 ogni giorno fino alla morte.

Il mondo ha bisogno di persone che possano farlo, ma non sono Manifestatori. I Manifestatori possono fare soldi facilmente e naturalmente in tanti modi diversi e unici. E a causa del loro desiderio di non essere controllati dagli altri di solito lavorano per se stessi alla fine. I Manifestatori sono veloci! La maggior parte dei Manifestatori trova il ritmo della vita molto lento; è come se la vita fosse al rallentatore intorno a loro.

Tutto, compreso il loro respiro, è più veloce nel corpo di un manifestatore! Quindi non temete tutti voi milioni di Manifestatori là fuori. Con l’avvento delle comunicazioni e delle infrastrutture globali unito alla vostra capacità di manifestare liberamente a grande velocità, e da soli, un mondo di opportunità vi attende sia ora che in futuro! I Manifestatori hanno ancora un posto molto importante in questo mondo e (come sto purtroppo leggendo su molti siti Internet) non sono certamente pronti per essere messi al pascolo e tranquillamente ritirarsi dal mondo ora che il posto come governanti è andato! Non credeteci neanche per un minuto!

Il Manifestatore è perfettamente progettato per funzionare splendidamente nel mondo complesso e tecnologicamente connesso in cui viviamo!